• 3775181146
  • bologna@retinitepigmentosa.it

Archivio mensilemaggio 2019

Foto ritrovata nell’archivio dell’Associazione

CARISSIMI SOCI E CHI CI SEGUE

Abbiamo trovato la foto che segue:

Foto antica ritrovata negli archivi dell'associazione Retinite pigmentosa e malattie rare in oftalmologia emilia romagna

Non siamo riusciti a trovare chi ci possa dare indicazioni sulle persone che sono fotografate, è sicuramente una fotografia di tanti anni fa.

Sembra la fotografia di un matrimonio si individuano i due sposi e probabilmente i genitori.

Ci dispiace che rimanga dimenticata, l’Associazione ne avrà cura, con la speranza che qualcuno riconosca nella fotografia persone care o di cui abbia ricordo.

I Volontari dell’Associazione

Retinite Pigmentosa e

malattie Rare in Oftalmologia

Invito Mostra di Pittura

INVITO Mostra di pittura aperta al pubblico

ASSOCIAZIONE RETINITE PIGMENTOSA E MALATTIE RARE IN OFTALMOLOGIA EMILIA-ROMAGNA ODV

E

logo volabo

Atrio Sede dei Padri Dehoniani Via Scipione Dal Ferro, 4 Bologna

“dam un òc’ “ ovvero… (Dammi un occhio) QUADRI DIPINTI DA NON VEDENTI E IPOVEDENTI REALIZZATI NEL LABORATORIO DELL’ASSOCIAZIONE

La mostra si aprirà in entrambe le giornate con una visita guidata a cura del Presidente dell’Associazione Prof. Sergio Zaccaria Scalinci

 

INAUGURAZIONE SABATO 18 MAGIIO ALLE ORE 10

Apertura Mostra: SABATO 18 DOMENICA 19 Maggio

dalle ore 10:00 alle ore 17:00

 Scarica da qui  l’invito

 

IL PERCHE’ UNA MOSTRA DI QUADRI REALIZZATI DA IPOVEDENTI E NON VEDENTI CHI MI DA UN OCCHIO (Dàm un òc’)

“Dàm un òc’” è la frase pronunciata da una partecipante al laboratorio di pittura che ha prodotto le opere esposte in questa mostra. La frase, è significativa anche del limite sensoriale visivo e della opportunità di esprimere e comunicare la stessa, stante il coinvolgimento attivo nel Laboratorio di ipovedenti e non vedenti. Questa mostra è stata fortemente voluta dalla nostra Associazione per portare a conoscenza l’ inventiva delle persone ipovedenti o non vedenti, le quali attraverso l’esperienza della pittura e il loro diario giornaliero, altrettanto interessante, hanno lavorato e creato con le loro mani i quadri, che a chiusura del Laboratorio nel 2006, sono rimasti nell’ archivio della Associazione. Tutto è legato ai loro ricordi pregressi, le scelte poi sono state soggettive e collegate alla propria immaginazione combinando colori e materiali fra i più diversi. L’incontro tra di loro, ha creato un ambiente gioioso, sereno, amico. Invitiamo gli ospiti della mostra a “leggere” le opere ed il diario di “bordo”; sarà la sensibilità delle persone, interessate a questi temi, a coniugare questo evento che vuole essere anche una preziosa occasione per invitare Associazioni, Docenti e Professionisti a condividere l’idea di una progettualità che possa contemplare nuovi laboratori artistici, e l’allestimento futuro di una mostra permanente di opere realizzate da artisti ipovedenti e non vedenti. Per ora un grande sogno!!!

Si ringrazia per il sostegno nell’organizzazione dell’evento: Volabo’ Centro Servizi per il Volontariato della Città Metropolitana di Bologna e il Presidente del Quartiere Navile Dott. Daniele Ara

 

Firma dottor Scalinci

Il Presidente
Prof. Sergio Zaccaria Scalinci