• 3775181146
  • bologna@retinitepigmentosa.it

AMD

AMD

L’AMD è una malattia progressiva che porta a una diminuzione graduale della visione centrale (appunto a livello della macula). E’ tra le più comuni cause di cecità nei Paesi industriali e si presenta di norma dopo i 60 anni di età: L’AMD ha due possibili manifestazioni: la forma secca e quella umida. Entrambe le forme possono colpire uno o entrambi gli occhi, anche se l’AMD presente in un occhio solo pari aumenti le probabilità di sviluppo anche nell’altro occhio. L’AMD non è dolorosa  e quindi può non  essere riconosciuta finché i danni alla vista sono palesi.

AMD secca è la forma più frequente di degenerazione maculare rappresentando circa il 90% dei casi, ha un’evoluzione più lenta ed è caratterizzata da un accumulo di piccoli depositi giallastri che si formano sotto la macula, chiamati drusen: A mano a mano che il numero o il volume delle drusen cresce, le cellule nella retina possono danneggiarsi, causando distorsioni nella visione, evidenti soprattutto nella lettura. L’AMD secca normalmente non provoca  perdita totale della visione centrale.

AMD umida Rappresenta uno stadio avanzato della malattia e si sviluppa, per cause ancora sconosciute, nel 10-15% delle persone colpite dalla forma secca. Progredisce molto più rapidamente dell’AMD secca e può portare all’ Ipovisione in appena tre mesi. Nell’AMD umida si verifica una crescita anormale dei vasi sanguigni al di sotto della macula  neo-angiogenesi, che  può portare all’essudazione di sangue e fluido creando cicatrici sulla retina e producendo una rapida e purtroppo definitiva perdita della vista. Uno dei primi segnali dell’AMD umida è la visione distorta delle linee dritte, che vengono percepite come mosse. Altri segnali sono uno sfocamento delle parole nella lettura e un’area scura o vuota al centro del campo visivo .

Si pensa che un ruolo importante nel determinare la malattia sia svolto dai radicali liberi: tra i fattori più rilevanti nella produzione di radicali liberi si ritiene ci siano il fumo di sigaretta e l’esposizione degli occhi ai raggi ultravioletti (UV) senza un’adeguata protezione: Non esiste ancora una cura per l’AMD secca, mentre per la forma umida sono da pochi anni disponibili farmaci (detti anti-angiogenici) che, iniettati dentro l’occhio, bloccano la proliferazione del vasi sanguigni, interrompendo la progressione della malattia. Tuttavia questi farmaci sono molto costosi e non sempre rimborsabili.

E’ stato dimostrato che anche alcuni integratori alimentari ricchi di sostanze antiossidanti, quali luteina, zeaxantina, vitamine C e E e alcuni metalli, come il rame, sono utili per proteggere l’occhio da una progressione dell’AMD.

admin

Invia il messaggio